Una Vela per Sperare nel Parco della Reggia di Caserta
Una Vela per Sperare nel Parco della Reggia di Caserta
12/06/2017

Condividi

Si è svolta sabato 10 giugno 2017, alle ore 10.30, una iniziativa senza precedenti nella storia della Reggia di Caserta: una mini regata nella peschiera del parco, con una dozzina di barche Optimist impegnate a veleggiare in uno dei  siti museali più belli al mondo.
Le vasche, lunghe 250 metri, larghe 150 e profonde 3,50 mt, hanno rappresentato l’originale  campo di regata dell’evento. 
Al timone delle imbarcazioni, i ragazzi del progetto “Una vela per sperare” che, dal 2010, vede impegnati, oltre alla Lega Navale, la Marina Militare, la Fondazione Paoletti e l’associazione no profit l’Altra Napoli onlus nell’avvicinare alla vela i ragazzi dei quartieri napoletani a rischio di esclusione sociale (Sanità , San Giovanni a Teduccio e  San Pietro a Patierno).
Un progetto che, finora, ha coinvolto più di 150 ragazzi, di età compresa tra i 7 e i 12 anni cui sono stati offerti, gratuitamente, corsi di iniziazione alla vela presso la struttura della Lega Navale di Napoli, insieme ad interventi di contenuto pedagogico attuati dagli operatori dell’ Albero della Vita.
Grazie alla disponibilità del professor Felicori, Direttore della Reggia di Caserta, l’iniziativa del 10 giugno ha aggiunto una componente in più, quella culturale, ad un progetto di spiccata valenza sociale: per i ragazzi impegnati nella regata, infatti,  è stata organizzata una visita guidata alla Reggia ed al Giardino inglese, con l’obiettivo di far conoscere loro lo straordinario patrimonio artistico della nostra Regione.
Anche il Propeller Club  ha offerto il suo sostegno all’evento e ha partecipato all’iniziativa.
“Siamo entusiasti della collaborazione con il Direttore della Reggia di Caserta – sottolinea l’avv. Alfredo Vaglieco, Presidente della Lega Navale di Napoli – perché ci consente, innanzitutto, di realizzare una iniziativa unica nel suo genere e, poi, perché ci permette di offrire ai ragazzi una visita guidata a questo autentico gioiello di architettura che è il palazzo reale. Ed è bello che, di fronte a progetti di elevato valore sociale, si riesca a fare squadra e si possa contare su partner prestigiosi come la Marina Militare e il Club Propeller. La Lega Navale ha intenzione di creare un format di questo progetto e di esportarlo ovunque ci sia uno specchio d’acqua e la possibilità di offrire un arricchimento culturale ai ragazzi.”
“Siamo molto contenti di partecipare come Cluster Marittimo a questa importante giornata alla Reggia di Caserta – dichiara l’Avv.Umberto Masucci, Presidente del Propeller Clubs Port of Naples – perché mettiamo in rete l’eccellenza della Reggia di Caserta, rilanciata dal Direttore Felicori, con le iniziative della Lega Navale e del Propeller che della Lega è socio sostenitore. Con la Lega Navale  e con altre Associazioni ed Istituzioni del settore  stiamo dimostrando che operare insieme vuol dire  operare meglio.”
Le foto dell'evento sono di Antonella Panella.
_MG_8604.jpg_MG_8623.jpg_MG_8616.jpg_MG_8627.jpg_MG_8617.jpg
vai alla gallery Gallery
chiudi precedente successiva
.
Caricamento in corso...