Danilo Malerba e Massimo Mercurio Miranda sono i nuovi Campioni del Mondo Match race non vedenti Homerus!

Meteo Napoli


  Temp. Cielo Vento
Oggi 26°/20° Nubi sparse Vento moderato da sud-ovest
Ven 27°/19° Sereno Vento moderato da sud
Sab 30°/21° Nubi sparse Vento moderato da sud-est
Dom 26°/20° Sereno Vento moderato da sud
Lun 29°/19° Sereno Vento moderato da ovest

Agenda Eventi

Cerca nel sito

cerca nel sito
notiziario cstn
Maggio 2019
Instagram LNI Napoli Facebook LNI Napoli Facebook Gli Svak(ati)
Danilo Malerba e Massimo Mercurio Miranda sono i nuovi Campioni del Mondo Match race non vedenti Homerus!
03/06/2019

Condividi

Si è conclusa ieri la II edizione del Campionato Mondiale di Vela per non vedenti, ospitato dall’Azimut Salerno S.c.s.d, in collaborazione con  Homerus Onlus di Vobarno del Garda, nelle acque antistanti la spiaggia di Santa Teresa, a Salerno.
Sono Danilo Malerba e Massimo Mercurio Miranda i nuovi Campioni 2019 nella categoria B1 ( ciechi assoluti). I neo campioni, già argento lo scorso anno, sono riusciti a battere, nell’ultimo match l’equipaggio del campione uscente, capitanato da Luigi Bertanza.
Dieci gli equipaggi iscritti, tra cui francesi, inglesi ed americani olte ovviamente agli italiani.
Tre giorni di manifestazione in cui è prevalso un vento debole. Mercoledì infatti il vento leggero non ha mai superato i 10 nodi. Proprio mercoledì Danilo e Massimo si sono qualificati alle semifinali secondi in classifica. Il trionfo è arrivato venerdì in cui l’equipaggio dei due meteoristi - Danilo e Massimo sono armatori associati rispettivamente alle flotte meteor del Trasimeno e di Napoli-  è risuscito ad approfittare di un errore di Bertanza. Già primo sulla linea di arrivo, Luigi Bertanza ha purtroppo toccato una boa che lo ha costretto ad eseguire una penalità. Nell’esecuzione della stessa però non è riuscito a contenere l’avanzata di Malerba- Mercurio Miranda che così hanno tagliato per primi il traguardo. “ è stato il più bel match race dell’evento” ha dichiarato il timoniere, Danilo.” Una regata fatta prua a prua, dove l’esperienza e la superiorità di Luigi è venuta fuori ad ogni giro di boa in cui riusciva ad infilarci e passare avanti. Noi siamo stati bravi a sfruttare il suo errore.” Conclude “siamo non vedenti e lo sport va bene, ma vincere è ancora più bello!” ieri sempre a Salerno la premiazione. 
 
Antonella Panella
_MG_8705.jpg_MG_8608.jpg_MG_8694.jpg_MG_8586.jpg
chiudi precedente successiva
.
Caricamento in corso...