Sea (&) Me - Mostra fotografica personale di Antonella Panella

Meteo Napoli


  Temp. Cielo Vento
Oggi 29°/22° Sereno Vento moderato da sud-ovest
Mar 30°/21° Sereno Vento moderato da sud-ovest
Mer 32°/23° Sereno Vento moderato da ovest
Gio 31°/23° Sereno Vento moderato da sud-ovest
Ven 29°/23° Sereno Vento moderato da sud

Agenda Eventi

mese precedenteLuglio 2019mese successivo
LuMaMeGiVeSaDo
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234

Cerca nel sito

cerca nel sito
notiziario cstn
Maggio 2019
Instagram LNI Napoli Facebook LNI Napoli Facebook Gli Svak(ati)
Sea (&) Me - Mostra fotografica personale di Antonella Panella
21/06/2019
_MG_5493-2.jpg

Aggiungi al calendario Condividi

Dal 21 giugno al 3 luglio 2019 si terrà presso la sede della Lega Navale Napoli la mostre fotografica personale Sea (&) Me - Respiri_Trame. 
 
Di seguito la presentazione dell'artista e della mostra.
 
Sono nata a Napoli la città "con le spalle al mare", ma questo è un altro discorso!  
Da sempre sportiva, durante gli anni dell’università il mare mi è entrato dentro e non mi ha mai più abbandonata. La mia vita ha preso, è il caso di dirlo, il largo.
Mi sono appassionata e dedicata alla vela, che mi ha arricchita sotto tanti profili e mi ha dato la possibilità di vedere il mondo e prima di tutto la mia città da un altro punto di vista.
La passione e l’amore per la fotografia in cui è connaturato il concetto dell’altro punto di vista, sono arrivate di conseguenza: sentivo il bisogno di mostrare e condividere con gli altri quanto vedevo, quanto mi emozionava e quanto le cose fossero diverse viste da un’altra prospettiva, spesso rassicurante, in un modo o nell’altro.
Della Fotografia mi affascina la possibilità di poter esprimermi in più modi (documentare, raccontare emozioni, astrarre…) usando toni diversi, senza tradire la mia essenza (l’impronta, lo stile).
Le collezioni fotografiche che espongo in questa occasione nascono ovviamente dal mare. Sono emozioni, riflessioni, spesso inconsapevoli.
 
Respiri è un momento più giocoso in cui mi fondo col mare con la sua densità, con il suo respiro…nasce nei cali di vento, nell’attesa che si possa dare inizio alle procedure di partenza di una regata o in banchina.
Il tempo si ferma, si espande, diventa ‘mio’; il ‘respiro’ lento del mare pian piano divengo parte di esso, divento spuma, movimento, sono quei riflessi, che giocano spinti e modellati dal mare ed in esso si fondono e confondono lasciandomi una sensazione di infinito, di serenità, di equilibrio ed allegria.
 
Trame è nato da un pensiero veloce guardando le vele appoggiate ed arrotolate sul pianale. Mi affascinava la luce, a tratti calda, che batteva sulla trama così geometrica che arrotolata dava un movimento (il vento, l’aria) da cui mi sentivo attratta: come la sensazione di una soddisfacente vittoria dopo un avvincente e stimolante percorso. Un vortice, l’universo, la vita.
chiudi precedente successiva
.
Caricamento in corso...