Verbale della Assemblea Ordinaria dei Soci del 30 settembre 2011

Meteo Napoli


  Temp. Cielo Vento
Oggi 20°/12° Poco nuvoloso con qualche pioggia Vento forte da sud-est
Mar 18°/14° Nubi sparse con qualche pioggia Vento moderato da sud-est
Mer 24°/14° Nubi sparse Vento moderato da sud-est
Gio 22°/14° Nubi sparse Vento moderato da sud
Ven 20°/14° Nubi sparse Vento moderato da nord-ovest

Agenda Eventi

Cerca nel sito

cerca nel sito
notiziario cstn
Aprile 2019
Instagram LNI Napoli Facebook LNI Napoli Facebook Gli Svak(ati)
Verbale della Assemblea Ordinaria dei Soci del 30 settembre 2011
30/09/2011

Condividi

2011, nel giorno di venerdì 30 settembre, alle ore 19:30, nella sede della Sezione, in Napoli al Molosiglio, su convocazione del Presidente a mezzo lettera del 8 settembre 2011, si è riunita in seconda convocazione l’Assemblea Ordinaria dei Soci della Sezione di Napoli della LNI.

I membri del CD presenti sono:

Vaglieco Alfredo, Presidente della Sezione               

Mereghini Giancarlo, Vice Presidente

Camozzi Antonio, Tesoriere

Festa Patrizio, Segretario

Borriello Raffaella, Consigliere

Cosentino Roberto, Consigliere                                            

La Pegna Alberto, Consigliere           

Maiello Romolo, Consigliere

Assente giustificato: Filippi Marco    

E’ presente il Collegio dei Revisori dei Conti nelle persone di: ing. Vincenzo Toscano, ing. Luca Ricciardi, dott. Gennaro Salvati.

Soci accreditati: presenti 54, per delega 8.

     Assume la presidenza dell’Assemblea il Presidente della Sezione avv. Alfredo Vaglieco che, constatata la validità della seduta, apre i lavori con il seguente O.d.G.:

1.      esame ed approvazione del bilancio preventivo per l’anno 2012;

2.      varie ed eventuali.

Si pone in discussione il punto 1 all’O.d.G.

Dopo il saluto all’Assemblea, il Presidente espone le linee di principio e le cifre di sintesi adottate per la stesura del bilancio di previsione per l’anno 2012. Si sofferma in particolare sulle spese previste per i lavori di adattamento dei nuovi locali che verranno dati in concessione e sulle modalità previste per il reperimento dei necessari fondi.

Chiede di intervenire il Delegato Regionale prof.ssa Rosaria Rosini che esprime parole di apprezzamento sull’operato svolto finora dal Presidente della Sezione nel curare i rapporti con la Marina Militare e le Istituzioni locali. Informa inoltre l’Assemblea di aver inoltrato alla Presidenza della Repubblica ed al Presidente della Regione Campania ricorso per vizi di forma e sostanza nell’attribuzione delle concessioni demaniali, con particolare riferimento alle aree marittime.

Il Presidente cede la parola ai singoli Consiglieri ed al Tesoriere al fine di dettagliare le previsioni di spesa ed entrate dei singoli settori.

Segue l’intervento del Presidente del CdR che motiva l’approvazione del bilancio preventivo da parte dello stesso CDR come da relazione allegata.

Nella discussione che segue vengono forniti ai Soci i chiarimenti richiesti e date le risposte agli specifici quesiti.

Si passa quindi alla votazione per alzata di mano: 2 voti a sfavore, 1 astenuto. Il bilancio preventivo per l’anno 2012 viene approvato a maggioranza dei presenti.

Si pone in discussione il punto 2 all’O.d.G.

            Il Presidente informa l’Assemblea delle modifiche introdotte ed approvate dal CD al Regolamento della Sezione per la sola parte relativa ai punti di merito come da Verbale delle riunioni del CD del 20 e 28 settembre u.s. (tabella allegata).

Inoltre  vengono proposte all’Assemblea alcune modifiche al Regolamento in vigore come da testo che segue.

Cap.1 - Art. 3. Punteggio di merito

Il CD propone di innalzare i parametri che determinano le classi di merito secondo la seguente tabella:

Categorie di merito

Classe A ………………………………………………………………… da 25 punti in su

Classe B ………………………………………………………………… da 11 a meno di 25

Classe C ………………………………………………………………… da 0 a 10

Del punteggio conseguito, per entrambe le prime due categorie, almeno 15 punti dovranno essere acquisiti con le attività di cui ai numeri dal 3 al 7 della tabella punti di merito, pena l'inserimento nella classe di merito C.

Cap. 1 - Art.16. Disponibilità temporanea

Il CD propone che:

Al Socio che intenda temporaneamente rendere disponibile il posto ormeggio assegnato vengono riconosciute le seguenti agevolazioni a condizione che venga fornito, per iscritto, alla Segreteria di Sezione o al Responsabile ai pontili un preavviso minimo di un mese:

fino a 30 giorni consecutivi                                             nessuna riduzione della tariffa prevista

oltre i 30 fino a 90 giorni consecutivi                             riduzione del 15% della tariffa prevista

oltre i 90 fino a 180 giorni consecutivi                          riduzione del 25% della tariffa prevista

oltre i 180 fino a 365 giorni consecutivi                        riduzione del 35% della tariffa prevista

intero anno                                                                         riduzione del 50% della tariffa prevista

 

Qualora la disponibilità temporanea venisse offerta nel periodo estivo (1° luglio – 31 agosto) con almeno due mesi di preavviso si applicano le seguenti agevolazioni:

fino a 15 giorni consecutivi                                             riduzione del 10% della tariffa prevista

oltre i 15 fino a 30 giorni consecutivi                             riduzione del 20 % della tariffa prevista

E’ facoltà del Consiglio Direttivo o del Responsabile ai pontili disporre del posto resosi vacante assegnandolo ai Soci che abbiano fatto richiesta di ormeggio provvisorio o utilizzandolo per fini istituzionali compresi gli ormeggi per imbarcazioni in transito. Nessun onere potrà essere addebitato alla Sezione per l’utilizzo da parte di terzi degli ormeggi messi in opera dal titolare del posto  (catene, cime, etc).

Cap.1 Art.17. Ormeggio provvisorio

Il CD propone di inserire il seguente comma:

Comma 4 - Tariffe

Le tariffe degli ormeggi provvisori assegnati nel periodo 1° maggio – 31 ottobre vengono equiparate alle tariffe applicate ai cosi detti pacchetti estivi (vedi art. 18 .comma 4). Viene abrogata la norma che incrementava del 50% il costo degli ormeggi provvisori assegnati da giugno a settembre.

Cap.1 Art. 19 . Canone d’ormeggio

Il CD propone che al comma 1  faccia seguito il seguente comma che chiarisce che:

“I metri quadrati dell’imbarcazione si calcolano moltiplicando la sua lunghezza fuori tutto per il baglio massimo. Fanno fede le misure risultanti dalla scheda tecnica del Cantiere costruttore relative al modello o all’esemplare unico. Non  si terrà conto di eventuali modifiche in diminuzione alle dimensioni della barca apportate dall’armatore, mentre verranno computate quelle in aumento”

Cap. 1 Art. 23. Manutenzione straordinaria dei pontili

Il CD propone che il comma 3 venga modificato come segue:

“ Ciascun socio assegnatario di posto barca presso i pontili deve corrispondere, a richiesta del Consiglio Direttivo, una cifra che nel massimo non potrà superare il corrispettivo di 12 mesi di uso del posto ormeggio.”

Propone inoltre la modifica del comma 5 come segue:

“La cifra anticipata sarà rimborsata al socio a decorrere dal sesto mese successivo a quello della corresponsione  attraverso una riduzione in quote costanti della quota mensile dovuta per l’uso dell’ormeggio in 60 mesi.”

Cap. 2 - Art 7. Determinazione delle categorie

Il testo che segue sostituisce integralmente il testo attualmente in vigore.

L’appartenenza alle singole categorie viene determinata secondo il criterio che segue :

CAT.C: tutti i soci appartenenti alla LNI

CAT. B: tutti i soci della sezione di Napoli che partecipano con la loro imbarcazione a regate non organizzate dalla sezione, con i colori della LNI sez. di Napoli.

Tutti i soci della sez. di Napoli che partecipano con la loro imbarcazione alla Velalonga, alle regate dei campionati sociali e ad altre regate e/o manifestazioni organizzate dalla sezione, nonché tutti i soci armatori che prestano la loro collaborazione nell’organizzazione e svolgimento delle suddette manifestazioni.

Tutti i soci che partecipano alle attività istituzionali e che abbiano raggiunto nell’anno precedente il punteggio relativo alla CLASSE B (v. Cap. 1 – art. 3)

CAT. A: tutti i soci che hanno raggiunto il punteggio relativo alla CLASSE A (v.Cap.1 – art.3).

Ai soci facenti parte del CdS, del Collegio dei Revisori e del Collegio dei Probiviri in carica si attribuisce la classe di merito A.

L’Assemblea, a maggioranza dei presenti, approva in blocco l’intero pacchetto di modifiche proposte.

Non essendovi altri argomenti in discussione, l’Assemblea viene sciolta alle ore 21:10 del giorno 30 settembre 2011.

Letto, confermato e sottoscritto

Il Segretario                                                                                       Il Presidente

dott. Patrizio Festa                                                                             avv. Alfredo Vaglieco

chiudi precedente successiva
.
Caricamento in corso...