George Cockshott Trophy e 12’ Dinghy World Cup

Meteo Napoli


  Temp. Cielo Vento
Oggi 24°/20° Poco nuvoloso con qualche pioggia Vento moderato da nord-est
Ven 25°/17° Nubi sparse Vento moderato da nord-est
Sab 25°/15° Nubi sparse Vento moderato da nord-est
Dom 25°/17° Nubi sparse con qualche pioggia Vento moderato da sud
Lun 25°/20° Poco nuvoloso con scrosci temporaleschi Vento moderato da sud

Agenda Eventi

mese precedenteSettembre 2019mese successivo
LuMaMeGiVeSaDo
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456

Cerca nel sito

cerca nel sito
notiziario cstn
Settembre 2019
Instagram LNI Napoli Facebook LNI Napoli Facebook Gli Svak(ati)
George Cockshott Trophy e 12’ Dinghy World Cup
11/07/2013

Condividi

Parte oggi, a Napoli, il lungo week-end dei dinghy

Parte oggi, nel Golfo di Napoli, il lungo fine settimana dedicato ad una delle classi più amate e popolari tra i velisti, quella dei Dinghy.
Per la piccola deriva, progettata da George Cockshott nel 1913, ricorre, quest’anno, il centenario e numerosissime sono le manifestazioni in programma per festeggiare l’importante traguardo.
Anche il George Cockshott Trophy , riservato alle imbarcazioni in legno, e il 12’ Dinghy World Cup rientrano tra le Regate del Centenario ed è significativo che si svolgano a Napoli, città che ha avuto un ruolo importantissimo, nella storia del Dinghy.
Per quaranta anni, infatti, velisti e costruttori napoletani sono stati tra i più significativi esponenti della classe, collezionando titoli e “mettendo in mare” una flotta numerosissima di imbarcazioni dalla classica forma a guscio di noce.
Dopo un periodo di declino, da qualche anno le imbarcazioni sono tornate prepotentemente alla ribalta nel Golfo di Napoli e vivono una sorta di “seconda giovinezza”.
Settantacinque i timonieri iscritti alle regate,  in rappresentanza di 11 nazioni (Polonia, Olanda, Stati Uniti, Germania, Svizzera, Canada, Turchia, Francia, Giappone, Slovenia e, ovviamente, Italia): tra questi anche Giorgio Gorla (2 volte bronzo olimpico con la Star), neo campione italiano della classe.
Attesissima la sfida con Paolino Viacava, vincitore di 11 titoli della classe, e battuto per un solo punto proprio al Campionato italiano conclusosi a maggio.
Facile da prevedere che la voglia di rivalsa di quest’ultimo darà vita ad una sfida ricca di emozioni e colpi di scena.
Le imbarcazioni si daranno battaglia in regate separate, decretando il campione mondiale Dinghy Classico (legno) e quello per gli scafi in vetroresina.
Giovedì, invece, gareggeranno tutti insieme in una sorta di warm up per il Trofeo Cockshott, festeggiando così l’autorevole compleanno. Il Campionato Mondiale vero e proprio inizierà venerdì per concludersi domenica con sette regate in programma e la possibilità di scartare il risultato peggiore, dopo il traguardo della quarta manche. L’evento è organizzato dal Comitato Promotore “Grande Vela” costituito da CRV Italia, RYCC Savoia, CN della Vela, CC Napoli, CN Posillipo, CN Torre del Greco, LNI sezione Napoli e SV Marina Militare.
Main sponsor della manifestazione, il pastificio Di Martino che – tra l’altro – metterà a disposizione dei partecipanti maxi confezioni di pasta, un assaggio dell’autentica tradizione culinaria partenopea.

chiudi precedente successiva
.
Caricamento in corso...